numero verde: 800 222 111

Arcevia
Cultura
Made in Marche The Genius of Marche Spiritualità e Meditazione Parchi e Natura Attiva Dolci Colline e Antichi Borghi
Vista di Arcevia

A pochi chilometri dalla Spiaggia di Velluto di Senigallia sorge Arcevia.
Posta su una collina dal suggestivo nome di Monte Cischiano, propaggine della catena pre-appenninica del versante umbro-marchigiano, è protetta da una poderosa cinta muraria (secc. XIII-XVI), percorribile in più punti, di cui rimangono alcuni torrioni e quattro porte di accesso.

COSA VISITARE: La barocca collegiata di San Medardo, attestata sin dal 1208, la chiesa-museo reca l’insolita intitolazione di S. Medardo (VI secolo), vescovo di S. Quintino molto venerato in Francia. All’interno si possono ammirare veri e propri capolavori dell’arte: due straordinarie opere del grande artista rinascimentale Luca Signorelli, il Polittico di S. Medardo (1507) e il Battesimo di Cristo (1508); il monumentale dossale in terracotta invetriata Madonna col Bambino tra i Santi Giovanni Battista e Gerolamo (1510-1513) di Giovanni della Robbia, esponente di spicco della famosa bottega fiorentina; gli arredi lignei dei maestri intagliatori Leonardo Scaglia e Francesco Giglioni, che qui operano tra il 1647 e il 1650; le numerose opere di Ercole Ramazzani, artista locale allievo di Lorenzo lotto, tra cui si segnalano il Battesimo di Cristo (1593) e il Giudizio Universale (1597), ultima opera dell’artista; alcune opere di Claudio Ridolfi il Veronese, discepolo del Barocci (sec. XVII); Madonnadel Rosario con i SS. Domenico e Caterina da Siena (1642), uno dei capolavori di Simone Cantarini il Pesarese (1612-1648) allievo prediletto e ribelle di Guido Reni; una Madonna col BambinoS. AnnaS. Giuseppe S. Gioacchino (1529), bella tavola di Piergentile da Matelica e Venanzio da Camerino. 
Il Centro Culturale di San Francesco, ospitato nell’antico complesso conventuale francescano che conserva il chiostro rinascimentale e la splendida chiesa. Al piano interrato, si trova la sala conferenze, insieme a spazi espositivi ricavati nelle antiche cantine del monastero.
A piano terra troviamo il Museo archeologico statale di Arcevia che raccoglie una significativa documentazione archeologica del territorio arceviese. Splendidi sono i corredi funerari gallici della necropoli gallica di Montefortino (IV sec a.c. - III sec a.c.). Il primo piano attualmente accoglie l’Archivio Storico, tra i più importanti della regione, con circa 1.800 pergamene dei secc. XIII-XVI, la Biblioteca Comunale con annessa sezione prestito librario e l’esposizione permanente delle opere di tre grandi artisti del Novecento che hanno avuto Arcevia come minimo comun denominatore, Quirino Ruggeri, Edgardo Mannucci e Bruno d'Arcevia.  Da non perdere il Teatro Misa, gioiello architettonico costruito tra il 1840 e il 1845 all’interno del Palazzo dei Priori e l’adiacente Chiesa di Sant’Agata.

Arcevia e i Della Robbia
Arcevia custodisce preziosi arredi invetriati e dipinti del XVI secolo, un unicum nella vicenda dei Della Robbia nelle Marche per la straordinaria concentrazione. Nel centro storico la Collegiata di San Medardo ospita il maestoso altare di Giovanni Della Robbia, un paliotto e un bel Crocifisso invetriato di Mattia Della Robbia, un presepe di bottega marchigiana e due statue dipinte di Santa Caterina e della Maddalena, opere robbiane, mentre nella Chiesa di S. Maria del Soccorso si può ammirare un monumentale altare invetriato raffigurante l’Annunciazione, opera di Mattia Della Robbia, Nel castello di Avacelli la Chiesa di S. Lorenzo custodisce un Crocifisso e uno spettacolare altare in terracotta dipinta rappresentante la Madonna del Rosario e della Misericordia, opera di una bottega marchigiana influenzata dai Della Robbia.

I Castelli di Arcevia
I nove castelli di Arcevia (Avacelli, Castiglioni, Caudino, Loretello, Montale, Nidastore, Palazzo, Piticchio, San Pietro) costituiscono una delle attrazioni principali della cittadina: si tratta di centri abitati murati di impianto tre-quattrocentesco, che hanno conservato le loro peculiarità tipologiche fino ad oggi.

TIPICITA’ ED EVENTI
Da alcuni anni è stata reintrodotta nel territorio arceviese la coltivazione del “Mais otto file di Roccacontrada” (antico nome di Arcevia), una varietà che stava per andare perduta , da cui si ricava un’eccellente farina per la polenta, a questo alimento è dedicata l’iniziativa “Una domenica andando a Polenta” che si svolge in tutte le domeniche di febbraio di ogni anno e che coinvolge tutti le attività ristorative del territorio. Analogamente tutte le domeniche di ottobre si svolge l’iniziativa “Una domenica andando per primi”. Da non perdere la tradizionale “Festa dell’Uva” che si tiene l’ultimo fine settimana di settembre nel capoluogo e la “Festa d’Autunno” nel secondo fine settimana di Novembre all’interno del Castello di Piticchio.

Numerosi sono gli eventi culturali che si svolgono nel Centro Storico e nei vari castelli, i principali sono Arcevia Jazz nei mesi di luglio e agosto e Arcevia International Art Festival da agosto a settembre.

Vedi anche:


Servizi:

Ufficio IAT, Arcevia, corso Mazzini, 10/A
Casa del Parco "Gola della Rossa e di Frasassi" (Park House "Gola della Rossa and Frasassi") 
tel. 0731.9127 - fax 0731.984561
Lunedì - Martedì - Mercoledì - Giovedì: 15,30 - 18,00 [ Monday - Tuesday - Wednesday - Thursday: 15,30 - 18,00 ]
Venerdì - Sabato - Domenica: 10,00 - 12,30 / 15,30 - 18,00 [ Friday - Saturday - Sunday: 10,00 - 12,30 / 15,30 - 18,00 ]
 

Info:

Indirizzo:
Corso Mazzini 67 (Sede Comunale)
Comune:
Arcevia
Telefono:
0731.981972
Fax:
0731.9899226
Email:
Sito web:


Photogallery:

  • Arcevia - Castello di Loretello e borgo
  • Arcevia - Castello Palazzo
  • Arcevia - Panorama
  • I Castelli Arcevia

Indietro

Richiesta informazioni - Arcevia

(* campi obbligatori)
Dati Personali
 
 
Informazioni viaggio
Per adulti e bambini di età


 

   

Ai sensi dell'articolo 13 del codice della privacy (Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196), La informiamo che il trattamento dei dati fornitici avverrà con correttezza, liceità e trasparenza e tutelando la sua riservatezza ed i suoi diritti. I dati personali da Lei forniti sono raccolti con modalità telematiche e trattati, anche con l'ausilio di mezzi elettronici, direttamente per soddisfare la Sua richiesta e, eventualmente, completare la prenotazione e per finalità connesse: - alla richiesta di informazioni e/o segnalazioni anche mediante l'utilizzo di posta elettronica - invio di segnalazioni mediante l'utilizzo della posta elettronica. I Suoi dati potranno essere oggetto di comunicazione ai soggetti cui la facoltà di accedere a detti dati sia riconosciuta per disposizioni di legge ed ai soggetti ai quali il trasferimento sia necessario o funzionale per la resa dei servizi da Lei richiesti. Per qualsiasi ulteriore informazione e per fare valere i diritti a Lei riconosciuti dall'articolo 7 del codice della privacy potrà rivolgersi al titolare del trattamento.

PRENOTA

SCARICA LE NOSTRE APP

EVENTI

BLOG

MARCHEADVISOR

Contatti