numero verde: 800 222 111

Ti trovi in: Fano
Fano - Pietro di Cristoforo Vannucci, detto il Perugino - Pala di Fano
Cultura
Marche in Blu The Genius of Marche
Pala di Fano, particolare della predella La Pala di Fano (olio su tavola, 262x215 cm il pannello principale, 150x250 la lunetta) di Pietro Perugino fu eseguita per l’altare maggiore della chiesa di Santa Maria Nuova di San Lazzaro su commissione dei francescani osservanti. L’opera, realizzata a più riprese tra il 1490 e il 1497, raffigura la Madonna col bambino seduta su un alto trono con ai lati i santi. Il gruppo è disposto all’ombra di un chiostro rinascimentale, aperto sullo sfondo verso un luminoso paesaggio collinare. A completamento della pala, una cimasa con un composto Cristo in pietà e una Predella con le cinque storie della Vergine Maria (Nascita di Maria, Presentazione al tempio, Sposalizio con Giuseppe, Annunciazione, Assunzione), alla cui realizzazione alcuni critici pensano abbia collaborato il quattordicenne Raffaello Sanzio, allora allievo del Perugino.
Nel dipinto Madonna in trono con Bambino e Santi, il maestro Perugino dovrebbe aver permesso a collaboratori e allievi di intervenire nella predella, parte considerata secondaria; indagini diagnistiche non distruttive, effettuate nel 2009 hanno individuato tre mani diverse, di cui una molto fine, un'altra meno perfetta e una terza ancora inesperta. Qualche storico dell'arte (p, es. Roberto Longhi, Pietro Zampetti, Mina Gregori) vi riscontra anche la mano del giovanissimo Raffaello. A tale proposito, secondo Sylvia Ferino Pagden, Raffaello dovrebbe aver frequentato la bottega del Perugino negli anni 1496 – 1498, potremmo allora pensare che egli scendesse da Urbino a Fano per perfezionarsi alla scuola del Perugino quando costui, in questi anni, stava realizzando la pala di Durante. Le figure migliori della predella sono le due donne ai lati della Nascita di Maria, l'uomo appoggiato al bastone nella Presentazione al tempio, il giovane che spezza il bastone e la Vergine nel Matrimonio, l'angelo nell'Annunciazione, qualche apostolo nell'Assunzione; alla seconda mano sono particolarmente attribuibili le donne della Presentazione al tempio e del Matrimonio e le Madonne dell'Annunciazione e dell'Assunzione, sono della terza mano l'Eterno dell'Annunciazione e gli angeli ai lati della mandorla nell'Assunzione.

Vedi anche:


Info:

Indirizzo:
Via de Tonsis
Comune:
Fano
Telefono:
0721803882
Sito web:


Photogallery:

  • Pala di Fano, particolare della predella
  • palafano

Indietro

Richiesta informazioni - Fano - Pietro di Cristoforo Vannucci, detto il Perugino - Pala di Fano

(* campi obbligatori)
Dati Personali
 
 
Informazioni viaggio
Per adulti e bambini di età


 

   

Ai sensi dell'articolo 13 del codice della privacy (Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196), La informiamo che il trattamento dei dati fornitici avverrà con correttezza, liceità e trasparenza e tutelando la sua riservatezza ed i suoi diritti. I dati personali da Lei forniti sono raccolti con modalità telematiche e trattati, anche con l'ausilio di mezzi elettronici, direttamente per soddisfare la Sua richiesta e, eventualmente, completare la prenotazione e per finalità connesse: - alla richiesta di informazioni e/o segnalazioni anche mediante l'utilizzo di posta elettronica - invio di segnalazioni mediante l'utilizzo della posta elettronica. I Suoi dati potranno essere oggetto di comunicazione ai soggetti cui la facoltà di accedere a detti dati sia riconosciuta per disposizioni di legge ed ai soggetti ai quali il trasferimento sia necessario o funzionale per la resa dei servizi da Lei richiesti. Per qualsiasi ulteriore informazione e per fare valere i diritti a Lei riconosciuti dall'articolo 7 del codice della privacy potrà rivolgersi al titolare del trattamento.

PRENOTA

SCARICA LE NOSTRE APP

EVENTI

BLOG

MARCHEADVISOR

Contatti